• Artigiani e laboratori,  Posti del cuore,  Raccolgo storie

    Kelsch. Fantasia e simbolo d’Alsazia

    Alsazia: cuori e quadretti ovunque. Alle porte, sulle tovaglie, sui bicchieri, nella gentilezza diffusa e nello stile alsaziano. Ho chiesto il motivo a Marie-Noëlle che con suo marito tesse e vende lino, cotone e canapa: “Porte de la chance”, porta fortuna, mi ha detto. Alsazia è tradizione, poesia, estetica. Queste le qualità del suo animo che se si potesse raffigurare sarebbe bianco, rosso, blu e verde pineta nei toni di quella scenografia paesaggistica che rimane impressa nel ricordo di chi come me ne ha respirato la magia per qualche giorno. Sete di Jaipur, cachemire di lane biellesi, le prime lycra,…

  • Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    BarBeline. Un sogno eco Friends

    Chi sono gli animali che compaiono nei nostri sogni, e perché vengono a noi che abbiamo trascorso gli ultimi due secoli a sterminarli regolarmente, un ritmo sempre più rapido, senza pietà, specie per specie, in ogni parte del mondo? [James Hillman] Gli animali rientrano tra i primi ricordi della mia infanzia e prima ancora tra quelli dei miei genitori legati alla mia nascita. Tra canarini arrivati sul davanzale, cani fedeli come fratelli, criceti, gatti, ma anche galline, conigli, colombe e anatre, pur senza aver mai vissuto stabilmente in case di campagna se non di passaggio durante l’estate nelle case dei…

  • Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    Água Lusa. Tutto fatto a mano. Tutto fatto con il cuore.

    La relazione che stabiliamo con gli oggetti in età infantile è la matrice che modella le nostre capacità relazionali adulte. La psicologia riconduce ai primi legami con gli ‘oggetti’ una fase importantissima dello sviluppo del bambino nelle sue implicazioni future del comportamento adulto. Il bambino impara a rapportarsi con l’altro in una giostra di emozioni variegate che lo marchieranno per tutta la vita a partire da quell’impronta relazionale con gli oggetti che, come dei ponti, lo conducono da un’indifferenziazione tra sé e l’esterno all’autonomia del pensarsi separati e distinti da ciò che è fuori, materialmente percepibile attraverso gli organi di…

  • Décor,  Raccolgo storie

    Siediti. Qui è casa.

    Un uomo, se possiede la vera sapienza, sa godere dell’intero spettacolo del mondo da una sedia, senza saper leggere, senza parlare con nessuno, solo con l’uso dei sensi e con l’anima che non sappia essere triste. Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine Pareti intonse, pavimenti immacolati, lampadine appese, profumo di nuovo, la voce che rimbomba. Chi non riconosce in questa descrizione l’immagine di una casa ancora vuota, in quel margine temporale in cui ci ritroviamo nuovi proprietari/affittuari di un appartamento e rimaniamo un po’ impietriti, un po’ incantati di fronte a quel nuovo involucro. Era il 30 gennaio 2009 e mio…