• Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    Benas Atelier. Fatto a mano per contenere sogni

    Ciò che ti porti dietro da un viaggio è molto più di un ricordo, è l’immagine del tuo essere in quell’altrove tradotto in un oggetto. Lo dico sempre, dai viaggi si torna sempre cambiati, né poco né molto, in qualcosa di non ben definito che però sembra circondare i confini più limitrofi a quelli dell’identità. La sensazione è un po’ quella di portare indietro con sé un bagaglio metaforico e materiale di sguardo rinnovato sul mondo, di percezione rinfrescata sulle cose della vita, di respiro più ampio, di nuovi spazi dell’anima e prospettive verso un quotidiano che, al nostro ritorno,…

  • Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    Topatopera. Scorci di poesia su piastra

    Se dovessi convincere un turista a scegliere il Portogallo come meta delle sue vacanze gli mostrerei il palmo della mia mano. Gli racconterei che la sabbia che scivola dalle dita, laggiù, scintilla dei riflessi della luce che si rifrange nei minuscoli frammenti color oro che compongono una ghiaia finissima. Gli direi che molte volte dovrà ripararsi lo sguardo dal sole che qui, a differenza di altrove, sembra che tramonti al rallentatore invadendo anche gli spazi dell’ombra e del buio. Gli consiglierei i cibi da strada, e non soltanto quelli dei ristoranti, perché qui, in mano, si possono gustare vere e…

  • Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    Mariette Design. La ceramica dei sorrisi

    ​Il Portogallo per me è uno stato d’animo. Sto rientrando da un periodo trascorso in una terra che più che terra è acqua, perché l’impressione che un gigante buono ma burbero, poetico e pericoloso, magnifico e ipnotico, incomba all’improvviso, pervada con forza ogni pensiero, si faccia largo nell’attesa di chi sul confine tra terra e acqua aspetta, come i bambini fanno con un regalo importante. Perché le onde, l’Oceano, le porta all’improvviso e proprio la sorpresa di un’onda più alta delle altre risveglia l’archetipo del desiderio, quel motore che ci fa tendere verso ciò vorremmo ma che è lontano e difficilmente…

  • Raccolgo storie

    Novo Sentido. Poesia e solidarietà 

    Il Portogallo ha la purezza di una pagina bianca su cui la mano di un poeta misterioso compone giorno dopo giorno, ora dopo ora, i versi di un poema infinito, malinconico e travolgente. La sensazione è quella di sentirsi bambini, piccoli e indifesi quando la poesia racconta della forza e della prepotenza del mare che qui è raro sentir chiamare mar, perché lui è Oceano. Dietro gli angoli dei vicoli stretti, tra le pareti confinanti così vicine e antiche, incroci gli sguardi degli anziani del paese, entri nelle fessure dei loro sorrisi e in un attimo sei anche tu come…