• Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    Topatopera. Scorci di poesia su piastra

    Se dovessi convincere un turista a scegliere il Portogallo come meta delle sue vacanze gli mostrerei il palmo della mia mano. Gli racconterei che la sabbia che scivola dalle dita, laggiù, scintilla dei riflessi della luce che si rifrange nei minuscoli frammenti color oro che compongono una ghiaia finissima. Gli direi che molte volte dovrà ripararsi lo sguardo dal sole che qui, a differenza di altrove, sembra che tramonti al rallentatore invadendo anche gli spazi dell’ombra e del buio. Gli consiglierei i cibi da strada, e non soltanto quelli dei ristoranti, perché qui, in mano, si possono gustare vere e…

  • Raccolgo storie

    Novo Sentido. Poesia e solidarietà 

    Il Portogallo ha la purezza di una pagina bianca su cui la mano di un poeta misterioso compone giorno dopo giorno, ora dopo ora, i versi di un poema infinito, malinconico e travolgente. La sensazione è quella di sentirsi bambini, piccoli e indifesi quando la poesia racconta della forza e della prepotenza del mare che qui è raro sentir chiamare mar, perché lui è Oceano. Dietro gli angoli dei vicoli stretti, tra le pareti confinanti così vicine e antiche, incroci gli sguardi degli anziani del paese, entri nelle fessure dei loro sorrisi e in un attimo sei anche tu come…

  • Raccolgo storie

    Vetrerie di Empoli. L’anima gentile dei calici

    La poesia consiste nel far entrare il mare in un bicchiere. Italo Calvino Oggi vi racconto di una famiglia che è riuscita in questa impresa che ha il sapore dell’impossibile: racchiudere l’infinito, la poesia e l’immaginazione in un calice. Siamo a Milano nel 1936 quando Ugo Parentini e Alfredo Pulidori, dopo aver maturato la propria esperienza nell’arte della soffiatura del vetro a Empoli, loro città natale, decidono con spiccato senso imprenditoriale di aprire un piccolo (ma già allora attraente e sfavillante) negozio a Milano per la vendita al dettaglio dei bicchieri prodotti dalla loro ditta famigliare. Vetrerie di Empoli, nata…

  • Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    BarBeline. Un sogno eco Friends

    Chi sono gli animali che compaiono nei nostri sogni, e perché vengono a noi che abbiamo trascorso gli ultimi due secoli a sterminarli regolarmente, un ritmo sempre più rapido, senza pietà, specie per specie, in ogni parte del mondo? [James Hillman] Gli animali rientrano tra i primi ricordi della mia infanzia e prima ancora tra quelli dei miei genitori legati alla mia nascita. Tra canarini arrivati sul davanzale, cani fedeli come fratelli, criceti, gatti, ma anche galline, conigli, colombe e anatre, pur senza aver mai vissuto stabilmente in case di campagna se non di passaggio durante l’estate nelle case dei…