• Décor,  Raccolgo storie

    Siediti. Qui è casa.

    Un uomo, se possiede la vera sapienza, sa godere dell’intero spettacolo del mondo da una sedia, senza saper leggere, senza parlare con nessuno, solo con l’uso dei sensi e con l’anima che non sappia essere triste. Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine Pareti intonse, pavimenti immacolati, lampadine appese, profumo di nuovo, la voce che rimbomba. Chi non riconosce in questa descrizione l’immagine di una casa ancora vuota, in quel margine temporale in cui ci ritroviamo nuovi proprietari/affittuari di un appartamento e rimaniamo un po’ impietriti, un po’ incantati di fronte a quel nuovo involucro. Era il 30 gennaio 2009 e mio…

  • Décor,  Raccolgo storie

    Cavalieri turchi gialli e rossi

    Dai cassettoni rococò delle camere da letto alla madia della cucina, dal nero pendolo del salottino da pranzo al canapè della loggia con la sua stoffa color marrone cosparsa di cavalieri turchi gialli e rossi, dalle seggiole impagliate a certi seggioloni dai bracciuoli spropositamente alti, i mobili della casa appartenevano all’epoca degli uomini illustri, la maggior parte dei quali portava parrucca e codino. Antonio Fogazzaro, Piccolo mondo antico, 1895

  • Décor,  Raccolgo storie

    Colori

    Ho scoperto le vernici Farrow & Ball un giorno per caso di qualche tempo fa camminando in una delle vie che affacciano su Piazza Vittorio a Torino. Immaginate una vetrina a metà tra un ingresso sontuoso di una casa inglese, un laboratorio di creatività, uno spazio onirico tappezzato di carte e delimitato da pareti cromatiche. I primi colori che ho acquistato sono stati Brassica e Dove Tale (qui li vedete additivi, molto più scuri e meno luminosi di come sono in realtà) perché mi piacevano i nomi:  brassica oleracea e ‘Storia di una Colomba’ e perché mi aveva colpito la loro natura polverosa a…