• Pietro Barbieri
    Artigiani e laboratori,  Raccolgo storie

    Pietro Barbieri. Un atelier con stile e passione dei dettagli

    Su misura. Cambiano le mode, le abitudini, gli stili eppure il linguaggio con cui esprimiamo il senso dell’attenzione rivolta all’altro resta – fortunatamente – lo stesso. Se in altri campi possiamo chiamarla cura, ascolto, personalizzazione, dedica, ecc, la forma con cui in sartoria si definisce qualcosa di fatto con cura, tempo, maestrìa, precisione è proprio questa. Su misura. Come la risposta di Pietro Barbieri alla mia domanda su come definirebbe il suo stile ispirato alla donna anni Venti, la sua impronta estetica basata a partire dalla scelta di tessuti rigorosamente naturali (cotone, lana, seta, lino, cashmere…). Mi incanta la passione…

  • Décor,  Raccolgo storie

    Il tavolo della creatività

    Erano le scrivanie su cui ho studiato greco, latino e poi psicologia. Ci ero affezionata, ma era arrivato il momento di dar loro nuova vita, così mi sono messa all’opera. Per questo progetto ho scelto due tagli di carta da parati (modelli Wisteria e St. Antoine) e lo smalto per legno tonalità Archive, tutto di Farrow and Ball (per chi è di Torino come me l’indirizzo che consiglio è Rezina, dove oltre all’intera scelta di prodotti Farrow and Ball troverete la competenza, gentilezza e professionalità delle responsabili che sapranno dispensarvi i migliori consigli e preziosi tips). Sono partita da due piani tavolo…

  • Décor,  Raccolgo storie

    Siediti. Qui è casa.

    Un uomo, se possiede la vera sapienza, sa godere dell’intero spettacolo del mondo da una sedia, senza saper leggere, senza parlare con nessuno, solo con l’uso dei sensi e con l’anima che non sappia essere triste. Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine Pareti intonse, pavimenti immacolati, lampadine appese, profumo di nuovo, la voce che rimbomba. Chi non riconosce in questa descrizione l’immagine di una casa ancora vuota, in quel margine temporale in cui ci ritroviamo nuovi proprietari/affittuari di un appartamento e rimaniamo un po’ impietriti, un po’ incantati di fronte a quel nuovo involucro. Era il 30 gennaio 2009 e mio…

  • Raccolgo storie

    Shabby sentimentale

    Ci sono case. E poi ci sono case del cuore. Quella di Annalisa e Fabrizio, coppia di liberi professionisti, è una di quelle. Ci troviamo nel centro della Torino più elegante e borghese del quartiere Crocetta dove palazzi storici dell’Ottocento si affacciano su vie rinomate per lo shopping dall’allure sempre ricercata ed esclusiva. Negli anni ho sempre ricevuto un’impressione algida e un po’ distaccata da questa Torino d’élite, fino a quando sono entrata nell’appartamento di Annalisa e Fabrizio. La prima impressione, salendo al quarto piano su un ascensore storico in cui è ancora ben visibile l’area in cui era presente il…